1955/1956 Amatori Mi e Bocconi

PresidenteFloriano Mainoldi
RuoloGiocatori con almeno una presenza in prima squadra.
PChierici, Gino Loffredo, Paolo Marchi.
DFranco Canepa, Michele Ferrante, Toto Guccione, Andrea Lusena, Dieter Prange, Enzo Seveso.
AGiancarlo Bonalanza, Giovanni Ceserani, Emilio Delfino, Raimondo Filippini, Mario Frigerio, Gilberto Nardi, Sarino Oriana, Maurizio Pastore, Renato Rossi, Carlo Signorini, Mario Tirelli, Ottavio Wild.

Nella stagione delle Olimpiadi la rosa si arricchisce di innesti importanti, il pezzo più pregiato è il momentaneo ritorno nei ranghi di Toto Guccione. Non giocandosi la serie A il torneo di Promozione balza agli onori della cronaca e la dirigenza amatorina convince il Milano Inter al prestito del Nazionale azzurro. E’ la stessa via seguita da altre formazioni del campionato cadetto, notevolmente rinforzate da giocatori di Bolzano e Ortisei. Altri innesti riguardano gli ex Diavoli Rossoneri (attività totalmente sospesa), Franco Canepa, Emilio Delfino e i portieri Chierici e Loffredo passano al club guidato da Floriano Mainoldi. Da Alleghe arriva l’attaccante Renato Rossi. L’Alleghe ha rinunciato alla prima squadra, ma prosegue con il settore giovanile. I giocatori che lo scorso anno militavano in serie A, grazie a un gruppo di appassionati locali, formano una nuova squadra senior che si iscrive al campionato di Promozione con il nome di HC Monte Civetta Alleghe. Per l’Amatori cinque le amichevoli pre-campionato, la prima il 19 novembre con il Lugano al Piranesi.

Articolo da “Popolo e Libertà”.
1955 Partita amichevoleRisultato
Milano, 19 dicembreAmatori Milano-Bocconi10-0

A seguire trasferta ad Asiago, una delle favorite del campionato di Promozione e puntata in Ticino per un nuovo confronto con il Lugano, squadra della serie B svizzera equivalente alla nostra serie D.

Da “La Gazzetta dello Sport”.
Articolo da “La Gazzetta dello Sport”.
Da “La Gazzetta dello Sport”.

Poco prima di metà gennaio scatta il campionato, al via tredici squadre; tre in più rispetto alla stagione precedente. Esito incerto, alle favorite Amatori Milano e Asiago si aggiungono Latemar Bolzano e Vipiteno, rinforzate da giocatori di Bolzano e Ortisei. Al via anche una terza squadra bolzanina: gli Scoiattoli della Virtus don Bosco. La Federazione ha deciso che in questa anomala stagione la vincente non consegue il diritto di salire in serie A.

Camp. Promozione.Squadre.
Girone AAmatori Milano, Bocconi, Valpellice.
Girone BLatemar Bolzano, SC Merano, Scoiattoli Bolzano.
Girone CBrunico, Renon, Vipiteno.
Girone DAgordo, Amatori Cortina, Asiago, M.te Civetta Alleghe.

Nel girone A l’Amatori fa una passeggiata e conclude a punteggio pieno. Dapprima i due derby con la Bocconi, a seguire le due vittorie con il Valpellice: a Milano 5-0 a tavolino per forfait Valpe.

Da “La Gazzetta dello Sport”.
1956Camp. Promozione – Girone ARisultato
Milano, 21 gennaioAmatori Milano-Valpellice5-0 tav.
Torino, 24 gennaioValpellice-Amatori Milano1-18
Camp. PromozioneClassifiche
Girone AAmatori Milano punti 8, Bocconi 4, Valpellice 0.
Girone BLatemar Bolzano 8, Scoiattoli Bz 4, Merano 0.
Girone CVipiteno 8, Renon 4, Brunico 0.
Girone DAsiago 12, Amatori Cortina 5, M.te Civetta Alleghe 4, Agordo 3.
Girone finale a Bolzano dal 16 al 18 febbraio 1956.
16 febbraio 1956Amatori Milano-Vipiteno5-1 (2-1; 3-0; 0-0)
Latemar Bolzano-Asiago4-2 (1-0; 2-0; 1-2)
17 febbraio 1956Amatori Milano-Asiago5-2 (2-1; 3-1; 0-0)
Latemar Bolzano-Vipiteno6-2 (2-0; 1-1; 3-1)
Da “La Gazzetta dello Sport”.
18 febbraio 1956Asiago-Vipiteno4-4 (1-1; 1-2; 2-1)
Latemar Bz-Amatori Mi6-1 (1-1; 1-0; 4-0)
Da “La Gazzetta dello Sport”.
Classifica girone finale del campionato di Promozione.
Latemar Bolzano punti 6, Amatori Milano 4, Asiago e Vipiteno 1.

Per il secondo anno consecutivo l’Amatori deve accontentarsi della piazza d’onore. Ultima uscita della stagione ancora in provincia di Bolzano; il giorno dopo la finale di campionato sul ghiaccio di Ortisei con la formazione locale.

Da “La Gazzetta dello Sport”.
Classifica marcatori stagionali Amatori Milano.Reti
Emilio Delfino14
Ottavio Wild8
Renato Rossi6
Mario Tirelli4
Toto Guccione e Sarino Oriana3
Gilberto Nardi2
Giancarlo Bonalanza1
Reti assegnate a tavolino.5
Mancano i marcatori di ben 42 reti.

Nel campionato allievi bene la prima parte, quella di qualificazione alla fase finale. Girone A a due fasi, inizialmente si incontrano le tre milanesi iscritte: Amatori Milano, Bocconi e Milano Inter (Diavoli Rossoneri assenti in tutti i campionati). Delle tre quella che ottiene più punti si gioca il passaggio alla fase finale in due partite con il Fiat Torino.

MilanoCamp. allievi – Girone ARisultato
21 dicembre 1955Bocconi-Milano Inter15-0
23 dicembre 1955Amatori Milano-Milano Inter11-0
10 gennaio 1956Amatori Milano-Bocconi5-2
1956Camp. allievi – Girone AFase due.Risultato
Milano, 14 gennaioAmatori Milano-Fiat Torino5-0
Torino, 29 gennaioFiat Torino-Amatori Milano4-2

In concomitanza con le partite finali del campionato di Promozione anche il girone che assegna il massimo titolo agli allievi si gioca a Bolzano. L’Amatori Milano se la deve vedere con l’Auronzo e con i campioni in carica dell’Ortisei.

1956Camp. allievi – Girone finale a Bolzano.Risultato
16 febbraioOrtisei-Auronzo2-1 (0-0; 0-0; 2-1)
17 febbraioAuronzo-Amatori Milano2-1 (0-0; 1-0; 1-1)
18 febbraioOrtisei-Amatori Milano3-1 (0-1; 1-0: 2-0)

Il titolo resta a Ortisei. I gardenesi hanno un settore giovanile di assoluto rispetto, manca la pista artificiale, indispensabile per effettuare il salto di qualità con la prima squadra. Identica situazione per l’Auronzo secondo classificato. Negli anni passati alcuni dei migliori giocatori cadorini hanno cercato fortuna altrove, con la costruzione dello stadio Olimpico di Cortina aumenta la possibilità di perdere i pezzi pregiati, attratti dal magnifico scenario ampezzano e da una serie A ad alto livello.

Formazione allievi Amatori Milano
Andrea Balzani; Valentino Sanvito, Mario Frigerio; Maurizio Pastore, Giovanni Ceserani, Andrea Lusena; Gianpiero Mapelli, Cesare Bressan, Raimondo Filippini; Giovanni Pezzaglia.
PresidenteGuido Coppini
AllenatoreAlfio Tuzzi
RuoloGiocatori con almeno una presenza in prima squadra.
PLorenzi, Masotti.
DMaurelio Bianchi, Ezio Castiglioni, Pizzi, Postini, Terni.
ABorsa, Cappelletti, Federico Cerutti, Leonardo Carmignani, Giorgio Castiglioni, Gangini, Maiandi o Mainardi, Marchetto, Mario Paracchini, Cesare Tadini, Mario Vaccani.
RinforzoGianpiero Branduardi.

Stagione complicata da alcuni ritiri e soprattutto dalla partenza per il servizio militare di Tonino Ingegnoli. Dai Diavoli Rossoneri arriva Federico “Ico” Cerutti che oltra a quella per l’hockey nutre una forte passione per la musica; suona la chitarra nel gruppo musicale dei Rock Boys il cui elemento di punta è Adriano Celentano. E’ chiaro che alla Bocconi avrebbe fatto molto più comodo Gino Loffredo finito invece all’Amatori. Buona la gara d’esordio con il Lugano, ma è determinante il rientro da rinforzo di Gianpiero Branduardi.

Milano, 26 novembre 1955 – Partita amichevole.
Bocconi-Lugano 6-3 (3-1; 2-1; 1-1)
Bocconi: Masotti; Branduardi, Terni; Bianchi, Pizzi; Mario Paracchini, Giorgio Castiglioni, Maiandi; Gangini, Carmignani, Vaccani; Cappelletti, Borsa, Tadini.
Reti Bocconi: Branduardi (2), Carmignani (2), Maiandi, Vaccani.

Difficoltà subito in evidenza nel derby amichevole con i cugini dell’Amatori e la cosa si ripeterà nelle due stracittadine del campionato di Promozione.

1955Partita amichevole.Risultato
Milano, 19 dicembreAmatori Milano-Bocconi10-0
Milano, 9 gennaio 1956Camp. Promozione – Girone A
Bocconi-Valpellice 14-2 (3-0; 3-2; 8-0)
Bocconi: Masotti (Lorenzi); E. Castiglioni, Postini; Terni, Cappelletti; M. Paracchini, G. Castiglioni, Maiandi; Tadini, Marchetto, Bianchi.
Valpe: Bonnet (Frache); Toya, Prat, Veglia; Quattrini, Roberto Santoro, Geymonat, Hugon, Ayassot, Febo, Marsaglia.
Reti Bocconi: Giorgio Castiglioni (7), Mario Paracchini (3), Maiandi (2), Bianchi, Marchetto.
Reti Valpellice: Veglia (2). Arbitro: Renato Besostri.
1956Camp. Promozione – Girone ARisultato
Milano, 12 gennaioBocconi-Amatori Milano2-11 (0-4; 1-3; 1-4)
Milano, 18 gennaioAmatori Milano-Bocconi17-1 (6-1; 5-0; 6-0)
Torino, 20 gennaioValpellice-Bocconi6-10
Camp. Promozione – Classifica girone A
Amatori Milano punti 8, Bocconi 4, Valpellice 0.

La Bocconi chiude la stagione a Lugano restituendo la visita ai bianconeri.

1956Partita amichevoleRisultato
Lugano, 6 febbraioLugano-Bocconi13-3
Classifica marcatori stagionali HC Bocconi.Reti
Giorgio Castiglioni8
Mario Paracchini4
Maiandi3
Gianpiero Branduardi, Leonardo Carmignani2
Ico Cerutti, Maurelio Bianchi, Marchetto e Mario Vaccani1
Mancano i marcatori di 13 reti: Valpe (10) e Lugano (3)

Nel campionato allievi la Bocconi supera nettamente il Milano Inter, ma nella partita decisiva per accedere alla seconda fase cede il passo all’Amatori Milano.

Da “La Gazzetta dello Sport”.
MilanoCamp. allievi – Girone ARisultato
10 gennaioAmatori Milano-Bocconi5-2

stagione precedentestagione successiva
Hockey Club Milano